corpi · cultura · genere · sessismo · stereotipi

Sii ridicola e inadatta e cambierai il mondo

Questa mattina il commento misogino di uno sconosciuto mi ha messa di buon umore.

L’antefatto è una protesta colorata inscenata da un gruppo di attiviste in occasione del terzo  evento legato a concorsi di bellezza (nel giro di 18 giorni a Cuneo).
Donne diverse per età, provenienza e condizioni personali hanno indossato fasce da Miss come “Miss Precaria”, “Miss Ricercatrice” e “Miss Mamma” per ricordare come in molte vorrebbero vincere non già la crociera in palio per la vincitrice del concorso, ma un posto di lavoro, un posto all’asilo per il figlio.. I volti colorati si sono ispirati alla festa dei morti messicana, per sottolineare il legame tra stereotipo, discriminazione e violenza. La protesta mirava a contrastare il moltiplicarsi di questo genere di manifestazioni pubbliche, ben sapendo che con queste si rinforzano modelli culturali.

L’evento è stato partecipato e divertente. Molte cittadine e cittadini si sono incuriositi e hanno espresso solidarietà. Bello vedere l’entusiasmo di persone giovani. Alcune (sia maschi che femmine) hanno espresso sorpresa mista a sollievo.

Ma torniamo al commento e alle ragioni del mio buon umore.
Il post è comparso sotto la foto di una delle attiviste, nell’album dell’evento, con immagini molto belle sia di gruppo che di singole (attaccare la singola: regola numero 1 per ricacciare al proprio posto):

 

Foto oggetto di commento

Foto oggetto di commento

“Quando la fame di protagonismo va oltre ogni limite… Inadatte ieri sera e abbastanzaridicole

Inadatte e ridicole è una descrizione perfetta di come si debba sentire la donna qui e ora.
In effetti sentirsi inadatta-o è nodo centrale nel meccanismo dominanti dominati, che è quello che le attiviste cercano di disattivare.
Inadatta come persona, a causa di tutto quel che deve gravare su di lei, inadatta come lavoratrice, perché rimane incinta e ha le mestruazioni, che la rendono instabile, inadatta per il suo corpo e il suo aspetto, inadatta come madre, inadatta per la sua morale, eccetera.
Ridicola è molto efficace per ridicolizzare, che sappiamo bene essere strategia di assoggettamento culturale.
Ridicola come persona, a causa del suo voler essere protagonista, star nella stanza dei bottoni, voler essere persona con valore suo proprio, autodeterminato, ridicola perché single, ridicola perché disoccupata, ridicola perché casalinga, ridicola perché precaria, ridicola perché grassa, bassa, o senza tette, vecchia, con la cellulite, eccetera.

Ridicola e inadatta perché donna.
Non ci sono dubbi: è stato un successo:)

PS Foto Aida Biceri

Foto oggetto di commento

Gente che esprime solidarietà

Gente che esprime solidarietà

Messaggi

Messaggi

Contro cultura

Contro cultura

Messaggi

Messaggi

Sorella non mi vuoi aiutare? Sorella non ti vuoi ribellare? (Tratto da spezza la catena, canzone simbolo di One Billion Rising 2013, contro la violenza)

Sorella non mi vuoi aiutare? Sorella non ti vuoi ribellare? (Tratto da spezza la catena, canzone simbolo di One Billion Rising 2013, contro la violenza)

Contro cultura

Contro cultura

Contro cultura

Contro cultura

Contro cultura

Contro cultura

Andiamo

Andiamo

Banchetto

Banchetto

Questa sono io, fieramente inadatta e ridicola

Questa sono io, fieramente inadatta e ridicola

Messaggi

Messaggi

Messaggi

Messaggi

Banchetto

Banchetto

Messaggi

Messaggi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...