cultura · genere · visioni

Burka Avenger: la supereroina in burka per i diritti delle donne

Ex UAGDC

Velo, hijab, niqab, burka.

Parole che scatenano irrimediabilmente le discussioni più feroci tra femministe e non.
Il velo, in particolare il burka, è spesso preso come simbolo della più feroce repressione maschilista, soprattutto dalle donne occidentali perfettamente a loro agio tra diete, depilazione totale e vallette televisive in tanga.

Senza franintendimenti: il principale interesse è sempre la realizzazione delle aspirazioni e della volontà delle donne, senza cedere alla tentazione di accettare tutto come “tradizione culturale”, ma nemmeno accendersi con l’alterigia di chi crede di essere “più libera” perchè nata in un certo luogo del mondo, luogo che di solito è in Europa, negli Stati Uniti.
Luogo che di solito ribadisce la superiore libertà con qualche guerra “umanitarie”, volta a “liberare” le donne a colpi di bombe al fosforo e missili intelligenti.

Fingendo di ignorare che i “burka” esistono in tutte le culture patriarcali, a volte sono lunghi veli neri…

View original post 977 altre parole

Annunci

3 thoughts on “Burka Avenger: la supereroina in burka per i diritti delle donne

  1. va bene difendere Burka Avenger, ma per farlo non ha senso denigrare le eroine occidentali: Wonder Woman, Black Widow (il suo costume non ha nulla di pornografico neanche photoshoppato, che cosa dite?) sono personaggi di tutto rispetto, ben caratterizzati, forti e convincenti. E così Belle e Mulan..non ha senso metterle sullo stesso piano di Burka Avenger dato che vivono in contesti diversi: Mulan deve fingersi uomo perchè nella Cina imperiale le donne non potevano andare in guerra e Belle balla coi libri..e allora? Basta guardarsi il film intero per capirne il senso e capire che non fa solo quello e lo stesso vale per Rapunzel che è tutt’altro che una sprovveduta, si pettina allo specchio come facciamo tutti e allora? con quei capelli, se non li pettinasse avrebbe qualche problema…Cenerentola e Biancaneve a parte che si ispirano a fiabe dell’800 Cenerentola è un film degli anni ’50, Biancaneve è del ’37..storicizzare no eh? Black Widow è avvenente quanto Thor Iron Man e Capitan America..e gli attori che li interpretano (Scarlett è bravissima tra l’altro). di nuovo si mette il burka sullo stesso piano della depilazione totale e della dieta..tutte cazzate! La figlia della donna a dieta non viene ripudiata (o peggio) dai parenti se non segue la dieta..e se mi dite che il velo può essere una scelta della donna musulmana io lo rispetto ma a maggior ragione può essere una scelta anche la depilazione e tutto il resto..o il velo merita più rispetto della depilazione solo perchè è religioso ed è visto come antagonista rispetto al cattivo Occidente?

    Mi piace

  2. Burka Avenger è una eroina allo stesso tempo forte e “femminile” (qualunque cosa si intenda) esattamente come le super-eroine occidentali che qua vengono ingiustamente criticate

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...