tra il dire e il fare · violenza

COSA NON VA NEL COSIDDETTO DL “CONTRO IL FEMMINICIDIO”?

Ancora una volta il problema riguarda l’affrontare la questione culturale..

SNOQ-FIRENZE work in progress

L’8 agosto 2013 il Consiglio dei Ministri ha presentato un “decreto sicurezza”, che è stato definito anche “decreto contro il femminicidio”.

Abbiamo sperato tutte per qualche ora che questo decreto contenesse un piano organico e organizzato per combattere la violenza di genere, che contenesse delle novità in termini di norme legali per velocizzare i processi a carico dei maltrattanti o comunque delle norme innovative, ma non abbiamo trovato nulla di tutto questo. Abbiamo sperato che ci fossero i finanziamenti per i centri anti-violenza e per l’educazione di genere nelle scuole, ma non ci sono. Abbiamo sperato di trovare scritta nel DL la parola FEMMINICIDIO, questo forse sarebbe stato il riconoscimento minimo del lavoro fatto da tante e da tanti in questi anni, ma non c’è nemmeno questo.

Difficile gioire per questo DL, è un bene che il Governo abbia deciso di fare qualcosa sulla  violenza di genere, ma questo decreto…

View original post 234 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...