femicidi · stereotipi

Sono stanca di Vittorio

I media non possono, non vogliono, sapere – e che noi si sappia – se Lucia amava il nuoto e che colori le piacevano e quale musica preferiva e cosa la faceva ridere e cosa la indignava: perché c’è il rischio che noi la si veda come umana, come vicina, come simile.

Lunanuvola's Blog

Ne ho le scatole piene di Vittorio. Mi scuso per la franchezza, ma è così. Mi hanno fatto sapere quant’è attraente, quant’è ricco, quant’è elegante, quant’è sportivo, quanto è “su”, quanto è “in”, quanto è “vip” e persino che tipi di funghi gli piacciono. Ho visto mezza dozzina di sue immagini: frontale, profilo, con racchetta, con amico. Il gestore del posto in cui è stato a cena fuori l’ultima volta si è diffuso in ogni genere di dettagli su quanto Vittorio fosse “premuroso” nel consigliare vini e cibi alla commensale, un vero “cavaliere”. Perché mi si è accapponata la pelle? Gentil oste che ha sbavato di delizia nel riconoscere un gentiluomo, ci provi lei: stia seduto a cena con un tizio (o una tizia) che continua a dirle: “No, questo tipo di vino non va bene con il risotto di pesce”, “No, tesoro, l’altra forchetta”, “No, non credo tu debba…

View original post 875 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...