colonialismi · corpi · razzismo · relazioni · Violenza simbolica e discriminazione

Italia: 31enne muore di freddo

Italia: 31enne muore di freddo

Un uomo muore di freddo a Rosarno. Aveva 31 anni. Si chiamava Dominic Man Addiah e non aveva trovato posto nella tendopoli. Era a Rosarno in attesa di trovare lavoro come raccoglitore di arance. I suoi amici dicono che il 118 è arrivato dopo un ora dall’allarme.

Non è il primo a morire, non sarà l’ultimo.

Siamo in Italia e la ragione di queste morti è nell’esclusione di questi uomini dalla fruizione di ambienti riscaldati. I braccianti di oggi non vengono trattati come da tradizione, ovvero come lavoratori stagionali ai quali va garantito vitto e alloggio.

Essendo l’umano un animale culturale, che senza tecnica (abiti, fuoco, cibo caldo, riscaldamento..) non vivrebbe, se un individuo è marginalizzato muore.

Ovvero la violenza simbolica si fa carne e il corpo muore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...