diario · tra il dire e il fare

Disoccupazione clandestina

Immagine

Sono una disoccupata clandestina.

Non ho un reddito sufficiente a mantenere un affitto, ma il Centro Impiego mi dice che non sono tecnicamente disoccupata. Il mio avere una partita IVA con il regime dei minimi mi esclude a prescindere dal fatturato. Quindi non rientro nelle statistiche (non so immaginare quante persone siano in questa condizione, ma azzarderei parecchie).

Mi vien voglia di mettere sul CV che sono in menopausa precoce e ho una figlia adulta,  tanto per non  sentirmi fare la domanda sui figli, dalla quale non vengo esentata nonostante i miei 43 anni, che naturalmente vengono guardati come un handicap insormontabile, insieme al mio CV considerato eccentrico. Ho lavorato tanti anni nel terzo settore. Una delle delizie di chi cerca lavoro è venire chiamata a vuoto da omuncoli disgustosi che adorano umiliarti con la faccenda dell’età, che già conoscevano dal CV. Mi sono fatta l’idea che facciano parte di quella deriva che questa mancanza di lavoro ha creato. Molestie, abusi e ambienti ricattatori sono resoconti che sento spesso da chi lavora. “O così, o fuori c’è la fila”…

Poi ci sono quelli che non ti danno informazioni nel tentativo di attirarti e convertirti all’idea che vendere beveroni, cosmetici, o simili sia quel che manca alla tua realizzazione. Io non sono una venditrice e so bene che non riuscirei a guadagnare, ma loro no, insistono. Sono gli unici annunci che ultimamente vedo.

Negli ultimi 2 anni e mezzo ho vestito le identità più improbabili: dalla commessa, alla segretaria interinale di losco figuro, all’animatrice per bambini. Volendo sono anche supplente di storia e italiano. Vieni chiamata 24 ore prima e non sai bene cosa dovrai insegnare a chi. Devi destreggiarti con registri, classi e sedi. Identità improvvisate e molto temporanee.

Naturalmente la mia proverbiale sfortuna nelle piccole cose fa sì che coincida quasi sempre con i pochi impegni remunerati che riesco ad avere come formatrice o altre piccole cose che non posso annullare. Insegno antropologia presso l’Accademia, 1 ora a settimana. Lo stereotipo più comune è che io non faccia la cassiera o la cameriera per snobismo. In effetti  lo snobismo è dei datori, che vedono con sospetto una persona che non abbia fatto quello da sempre. Una giovane mi ha raccontato di essere riuscita a diventare cassiera mentendo sugli studi (è laureata in giurisprudenza) e millantando una precedente esperienza, riuscendo a giocare su un equivoco. Scappava dal lavoro di segretaria con il losco figuro, un agghiacciante sindacalista che prende segretarie a rotazione vessandole. Gli ho visto farmi un contratto di 2 ore, da firmare in agenzia, salvo imporre di tenere un cellulare che usava per chiamare e pretendere a qualsiasi ora. Tanto ce ne sono e con l’agenzia interinale vanno e vengono. Lo vedo ancora. Lui un lavoro ce l’ha. Fa il sindacalista..

Essere senza retribuzione significa che quando ti presentano qualcuno e ti chiede che fai il tuo essere nel mondo viene difficile da spiegare. Significa che non puoi pagarti un affitto e sei ricattabile da chiunque. Sei esposta, sbagliata, inutile, senza posizione, qualsiasi cosa tu faccia.

Il lavoro non c’è, dicono. Ogni tanto un servizio al telegiornale rilancia il mito di chi non cerca lavoro. Devo essere tra quelli: ho finito le idee e non so dove cercare.  SOS: creativi cercasi!

Annunci

One thought on “Disoccupazione clandestina

  1. Quanto ti capisco. Ho 36, non ho figli (non ne ho voluti), eppure nessuno mi chiama. Se mi chiamano è per dire “però lei, signorina, ha 36 anni…”. Deficiente, non lo sapevi da prima che ho 36 anni? E così anche le mie “compagne di lotta”. Siamo estremamente ricattabili. E molti dei nostri genitori (i miei, per esempio), non possono aiutarci economicamente. L’Italia è malridotta ANCHE a causa di datori di lavoro sempre più ignoranti e egocentrici.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...