antropologia · cultura · visioni

Riti e simboli del 25 aprile (Fabio Dei)

Riti e simboli del 25 aprile (Fabio Dei)

Il 25 aprile fu dichiarato festa nazionale nel 1946 dal governo De Gasperi, alla vigilia del primo anniversario della liberazione. La data, com’è ben noto, ricorda l’insurrezione generale proclamata dal Comitato di Liberazione Nazionale dell’Alta Italia  per la liberazione delle grandi città del Nord; ed è significativa la scelta di privilegiare questo evento rispetto a quelli della fine della guerra (2 maggio) o della resa tedesca (8 maggio), individuati come date di celebrazione in altri paesi europei. Il governo antifascista italiano intendeva privilegiare l’apporto dato alla liberazione dal movimento resistenziale, inteso come momento di riscatto etico e politico rispetto al fascismo – anche per segnalare alle potenze alleate, nel momento in cui si stavano realizzando i trattati di pace, l’esistenza di una Italia non compromessa, che aveva dato il suo contributo alla guerra contro Hitler. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...