diario · emozioni · relazioni · tra il dire e il fare

Disciplina

disciplinaLa disciplina mi fa pensare subito a una limitazione della libertà. Per questo mi è antipatica. Sfortunatamente, questa antipatia mi crea qualche problema pratico. Fa di me una persona non autoritaria e questo  si può rivelare problematico. Ad esempio a scuola. Insegnare in prima e seconda media mi entusiasma. Nonostante l’età, sono una supplente di breve corso, con poco mestiere, ma l’idea di poter incentivare il loro pensiero è una soddisfazione ghiotta. In testa ho il ricordo una professoressa delle medie. Aveva capelli corti e occhialoni. Ci ha fatto leggere in classe Il treno del sole e Cristo si è fermato ad Eboli. Aveva acceso qualcosa. Credo che l’insegnante debba fare anzitutto questo e che più sono giovani alunni e alunne e più questo è vero. Mi rendo conto che deve anche essere in grado di insegnare a stare al mondo, e che la disciplina fa parte del pacchetto.

Questo blog non è uno spazio interattivo: i commenti sono rarissimi. Vorrei fosse diverso stavolta. Mi piacerebbe leggere quali strategie adottereste o evitereste per mantenere la concentrazione di 25 ragazzini e ragazzine a scuola e stabilire la disciplina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...