citazioni · colonialismi · diario

Tagliagole de noialtri

“Io ritengo che non vi è nulla di barbaro e selvaggio in quelle popolazioni () La realtà è che ognuno definisce barbarie ciò che non è nei suoi usi”.

Montaigne

“Il barbaro è anzitutto l’uomo che crede nella barbarie”

Claude Lévi Strauss

Di questi tempi l’informazione si alimenta di parole come barbari, tagliagola e barbuti. Sono categorie destinate ai combattenti del Califfato, un regno dell’altro che ha scompaginato le carte attirando i figli sperduti della civiltà occidentale. Questa la rappresentazione.

Per molte attiviste e rari attivisti, invece, la guerra è nel cuore di quella che è stata considerata unità fondamentale della società. Ci sono morti che valgono più di altri. Non si spiegherebbe altrimenti. Quanti italiani sono rimasti vittime del Califfato? E quante del femminicidio?

La questione non è quantitativa, ma qualitativa, dato che oggi tutti si dicono spaventati dagli infedeli ma non dalla spaventosa assenza di modelli culturali adeguati alla società reale.

Una sorta di versione tragica della Commedia dell’Arte che si consuma quotidianamente. Lui uccide lei, possibilmente davanti ai figli. Ci vuole tanto sangue. Coltelli, o armi da fuoco. Il racconto dirà dei  patimenti emotivi dell’assassino, di problemi di soldi.. Dei minori si accennerà appena per dire che andranno dai parenti, o presso i servizi sociali. Magicamente la madre, colosso simbolico che pesa sulle teste di tutte le donne, scompare. La retorica cerca altro. Oggi non è il 25 novembre e nemmeno l’8 marzo. Guardate là: c’è un barbuto lontano. Lui sì è cattivo e non rispetta le donne.

Annunci

One thought on “Tagliagole de noialtri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...