diario · tra il dire e il fare

Il giorno della fertilità

Ultimamente la politica ama bluffare con accattivanti nomignoli inglesi (sospetto che la proverbiale scarsa conoscenza delle lingue  che ci caratterizza illuda eccessivamente il potere). A smontare il tutto basta la traduzione.

Immagino la preoccupazione dei paesi anglofoni: che sia rivolta agli italiani immigrati? Ci saranno solo più bambini italiani! Volendo essere ottimisti potrebbero decidere di aiutarli a casa loro.

Tutto questo per farci una risata.

In realtà sto leggendo critiche al secondo tentativo di campagna, dopo che la prima è stata ritirata, ma non esiste una buona pubblicità per un prodotto così idiota  da escludere che basti l’ottusità a proporlo e rendere certa indubbia la malafede. Invito a non perdere tempo a disquisire sulla forma quando il problema è la sostanza, o scommetto  che presto ci ritroveremo uno spot per convincere i disoccupati a lavorare..

 

Annunci

2 thoughts on “Il giorno della fertilità

  1. Claudia hai centrato il tema ….mi ha fatto piacere leggere le tue parole e chissà se quella signora conosce l’art. 3 della Costituzione…bohhhh

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...