diario

I Mu gu gnon

C’è una grande tribù patriarcale che ha perso il contatto con la civiltà.

Le indagini linguistiche, genetiche, antropologiche non vengono a capo della provenienza specifica dei vari clan. Ogni volta qualcosa non torna.

Sarà per la peculiarità dei suoi membri. Pare infatti che invece del noto dono che vincola ciascuno trasferisca un giudizio che vincola il ricevente ad emetterne un altro verso un terzo e così via. Il guaritore parlerà del maestro, giudicando un lavoro del quale non conosce dinamiche, regole e magie e lo stesso farà il maestro nei confronti del mercante, che a sua volta giudicherà il contadino. Il circuito di scambi coinvolge l’intera società in un perenne borbottio.

L’efficienza di questa inerzia è sorprendente..

Annunci